Cadetti a Forlì, le norme da rispettare

01 Ottobre 2020

La rappresentativa in Emilia Romagna per i Tricolori U16: presidente Martelli dirama ordine di servizio anti-covid. Ecco cosa c'è da fare, dalla temperatura alle mascherine

 
Il presidente di FIDAL Lazio, Fabio Martelli, in occasione della partenza della rappresentativa regionale per i campionati italiani per regioni e individuali cadetti, previsti a Forlì dal 3 al 4 ottobre, ha sottoscritto un ordine di servizio che contempla tutte le norme da rispettare in ottemperanza a quanto previsto per prevenire il contagio da Covid-19.

"In considerazione dello stato di emergenza COVID-19 previsto fino al 15 ottobre 2020, al fine di ottemperare alle misure di sicurezza per il contrasto ed il contenimento del virus, è indispensabile che tutti i componenti della rappresentativa del CR Lazio (atleti, tecnici ed accompagnatori), rispettino" i punti previsti nel documento allegato di seguito e CONSULTABILE QUI

In particolare bisogna "misurare la temperatura ogni mattina prima della colazione. Mantenere il distanziamento sociale. Lavare/igienizzare spesso le mani. Bere esclusivamente da bottiglie o borracce personali. Evitare di lasciare in luoghi condivisi (ad es. tribune, spogliatoi, pullman) indumenti ed oggetti personali, ma riporli sempre nel proprio zaino/borsa. Indossare obbligatoriamente la mascherina in tutti i luoghi chiusi (ristorante, hotel, pullman, bagni e spogliatoi) anche in presenza di distanziamento sociale. Indossare obbligatoriamente la mascherina all'interno dello stadio, ad eccezione degli atleti in gara, anche all'aperto e in presenza di distanziamento sociale. Si ricorda - continua Martelli - che per ogni giorno di gara, per accedere all'impianto, atleti, tecnici ed accompagnatori dovranno presentare l'autocertificazione debitramente compilata e sottoscritta, allegando copia del documento del firmatario del modulo. Colgo l'occasione per chiedere la massima collaborazione degli accompagnatori, che oltre a dare il buon esempio, sono incaricati di far rispettare i suddetti punti e di richiamare gli atleti qualora non li seguissero. Qualora uno dei componenti della rappresentativa dovesse avere una temperatura uguale o superiore ai 37.5° verrà isolato in una stanza singola dell'hotel in attesa dell'arrivo dei genitori. Fiducioso della collaborazione di tutti, colgo l'occasione per fare un in bocca al lupo a tutta la squadra".  File allegati:
- L'ORDINE DI SERVIZIO


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate