Tricolori cadetti, Lazio per riconfermarsi sul podio

01 Ottobre 2020

Nel 2019 Lazio 3° in classifica generale e 1° con i maschi. La squadra di oggi per Forlì è ricca di punte di diamante. E sono top anche coloro che partecipano a livello individuale

 

di Lorenzo Bufalino

La manifestazione più attesa nel fine settimana sono i campionati italiani per regioni e individuali, in Emilia Romagna dal 3 al 4 ottobre: l’atletica laziale con la rappresentativa under 16 andrà all’attacco ai grandi squadroni del nord. Al camposcuola Gotti di Forlì, i giovani della categoria cadetti vanno a contendersi le medaglie tricolori di categoria, una caccia per oltre 600 iscritti provenienti da tutte le regioni d’Italia. Un format cambiato quello di quest’anno per le restrizioni dovute al Covid-19; sarà comunque una festa dell’atletica, come è successo negli ultimi due anni, prima a Rieti nel 2018 e poi proprio a Forlì lo scorso anno. Proprio nell’edizione passata furono quattordici le medaglie conquistate dai laziali con la rappresentativa che si comportò egregiamente arrivando al terzo posto complessivo, primo con i cadetti. Anche quest’anno sarà sfida con le super corazzate di Lombardia e Veneto, da anni ai vertici del movimento U16.

DIRETTA STREAMING - La due giorni di gare sarà visibile interamente in diretta streaming su www.atletica.tv.

GLI ISCRITTI DI FORLÌ 2020 - ORARIO - I CAMPIONI ITALIANI 2019 - I RECORD DI CATEGORIA (agg. 22 settembre) - I PRIMI 8 IN GRADUATORIA (agg. 20 settembre) - TUTTE LE NEWS

CADETTI PER RICONFERMARSI
– La squadra cadetti della rappresentativa lo scorso anno portò a casa una grande vittoria e anche quest’anno, i laziali, partiranno tra i favoriti. Tante le punte del settore maschile con “il capitano” Mattia Furlani (Studentesca Milardi), pronto a trainare i compagni.

Il reatino sarà indubbiamente uno dei protagonisti assoluti della rassegna tricolore, dopo aver fatto faville nell’estate post lockdown con i record nell’alto (2,10), gara che disputerà a Forlì, e quello nei 150 metri. Occhio anche alla pedana del triplo dove Aldo Rocchi (Atletica Tiburtina), al primo anno di categoria ha fatto vedere cose meravigliose all’ultimo Trofeo Bravin. Il giovane allenato da Alighieri Tarquini punta ad atterrare oltre i 14 metri e chissà, non possa avvicinare anche i 15 metri dopo aver saltato in modo egregio nell’ultima gara. Nella velocità il compagno di squadra e di allenamento Daniele Groos parte con il miglior accredito nei 300 metri dove terzo invece è, ancora per l’Atletica Tiburtina Emanuele Stocchi che parteciperà in quota individuali. Anche negli 80 metri laziali da finale e chissà da medaglia, con Eduardo Longobardi (Fiamme Gialle Simoni) che dopo il titolo regionale, punta alle medaglie tricolori. Negli ostacoli Andrea Accettella (Atletica Roma Acquacetosa) è in forma e nei 300 con barriere punta a scendere magari sotto il grande muro dei 40”. Nel lungo invece parte dalla top 3 Leonardo Dalmazio (ASD Atletica Latina 80) capace quest’anno di arrivare fino a 6,50.

Anche il settore mezzofondo è pronto a dare il proprio contributo alla rappresentativa con un altro protagonista atteso, Davide De Rosa (Esercito Sport&Giovani) che quest’anno svetta nelle liste sia nei 1000 metri che nei 2000 metri. Il romano correrà i 2000 mentre nei 1000 ci sarà il reatino Ernest Mulumba (Studentesca Milardi). Nei 1200 siepi è primo nelle liste un altro laziale, Leonardo Di Vittorio (Studentesca Milardi). Nella marcia cerca il podio Andrea Di Carlo (Esercito Sport&Giovani) che parte dal quarto accredito in gara.

Nei lanci occhi soprattutto a Pietro Camilli (Fiamme Gialle Simoni) che lo scorso arrivò secondo e quest’anno da “grande” della categoria punta alla vittoria.

I compagni di squadra Lucio Claudio Visca nel giavellotto e Daniele Borrelli nel disco, cercano la finale come anche il pesista Gabriele Colangelo (Atletica Giovanni Scavo Velletri).

LE POSSIBILI PROTAGONISTE – Protagoniste saranno anche le cadette che dovranno provare invece a migliorare il terzo posto della classifica per settori dello scorso anno. Tra le migliori nelle liste di accredito troviamo Alice Calvaruso (Atletica Cecchina) e Greta Donato (Fiamme Gialle Simoni). Calvaruso nei 300 metri punta alla medaglia nella gara che si preannuncia molto aperta per il titolo mentre Donato, figlia d’arte, punta ai 300 ostacoli dove quest’anno si è saputa molto ben esprimere con il tempo di 46.64.

Nel mezzofondo la migliore è Cecilia Plini (Atletica Libertas Castel Gandolfo-Albano) che nei 1200 siepi cerca l’attacco al muro dei quattro minuti, mentre nei 1000 metri Benedetta Zanotti (Studentesca Milardi) deve cercare l’arrivo in top 5, come anche Sara Pontani (Atletica Civitavecchia) nei 2000 metri. Settore marcia con Giulia Gabriele (Fiamme Gialle Simoni) che parte seconda nelle liste stagionali.

Nelle pedane Lavinia Paoletti (Esercito Sport&Giovani) vuole volare nel lungo verso le medaglie mentre nei lanci Valentina Foglietta (Fara Atletica) si gioca il podio nel giavellotto.

GLI INDIVIDUALI – In una regione così quotata come il Lazio sono rimasti fuori dalla rappresentativa ottimi atleti. Quest’anno, inoltre, con le tante restrizioni dovute al Covid-19, potranno prendere parte alla rassegna tricolore solamente gli atleti individuali che rientrano nelle migliori otto prestazioni italiane dell’anno. Tra loro abbiamo già detto di Emanuele Stocchi nei 300 metri ma anche tanti altri. Nel mezzofondo Davide Barbone (Fiamme Gialle Simoni) nei 1000 metri e Daniel Battaglia (Runners Ciampino) nei 1200 siepi, alle regionali hanno dimostrato anche loro di essere da podio, come da podio ma anche da vittoria può essere al femminile Gloria Kabangu Ngalula (Atletica Frascati) nei 300 metri. Individuali anche le due ostacoliste delle Fiamme Gialle Simoni, Denise Iagnocco e Lucrezia Bianchi in gara negli 80 con barriere. Parte secondo in lista dietro Aldo Rocchi nel triplo, l’altro laziale Nicolò Cannavale (Formia Atletica Leggera) per una doppietta che non sarebbe un segreto aspettarsi visto le buone cose fatte dai due. Nell’alto cadette invece Ilary De Gennaro (ACSI Italia Atletica) lotterà sui centimetri per il podio.


File allegati:
- Le convocazioni aggiornate
- ISCRITTI/RISULTATI
- PROGRAMMA


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate